L’obbligo di revisione sulla caldaia: quali sono i motivi

0

Le ragioni per cui è bene far controllare la caldaia in uso da un valido esperto sono diverse, tra cui l’uso di un gas pericoloso e la produzione di fumi inquinanti. Per queste ragion è stato introdotto l’obbligo per legge di chiamare una valida ditta di assistenza e manutenzione caldaie a Roma che possa garantire un servizio eccellente. Chi si affida a un tecnico non autorizzato che lavora in nero, non avrà nessun tipo di beneficio, ma anzi avrà salate multe da 500 fino a 3000 euro in caso di controlli da parte delle autorità nominate.

La pericolosità del gas utilizzato

La revisione sulla caldaia è stata resa obbligatoria con apposite norme di legge perché questo apparecchio utilizza un gas pericoloso per la produzione di calore. Per scaldare acqua e termosifoni, la caldaia brucia un gasa naturale che è infiammabile e anche asfissiante. Questo vuol dire che possono esserci gravi conseguenze in caso di perdite nel sistema di distribuzione oppure di rottura della caldaia. Se il gas fuoriesce, satura l’ambiente e basta una piccola scintilla per provocare una grande esplosione che provoca danni anche a terzi. Inoltre, se il gas riempie l’ambiente, può esser inalato e asfissiare.

La produzione di gas inquinanti

Un altro motivo per cui le operazioni di assistenza e manutenzione caldaie a Roma sono oggi obbligatorie è legato al fatto che la calida produce dei gas inquinanti. Durante la fase di combustione del gas, oltre a produrre calore, la calida produce anche dei fumi che vengono scaricati all’esterno tramite il camino. Si è visto che questi fumi sono pericolosi per l’ambiente perché inquinano l’aria. Inoltre, assieme ai gas c’è anche una quantità di calore. Per poter ridurre le emissioni ed evitare che il calore venga dissipato verso l’esterno, l’unica cosa da fare è prenotare con regolarità un appuntamento per revisionare l’apparecchio in uso. Chi non lo fa, non ha una caldaia sostenibile ma un apparecchio che produce molto inquinamento.