Aspetti nutrizionali della dieta onnivora

0

Dieta vegetariana, dieta vegana, e molte altre ancora: ognuna di queste apporta sicuramente aspetti positivi e meno positivi all’organismo umano. Ma quali sono invece gli aspetti nutrizionali della dieta onnivora? In una dieta onnivora – come suggerisce la parola stessa – si mangia un po’ di tutto, cioè si tende a consumare tutti gli alimenti: frutta, verdura, carne, pesce, grassi animali e vegetali. Ma qual è il segreto per nutrirsi bene e ottenere così il meglio in termini di salute da una dieta onnivora? Gli esperti nel campo nutrizionale sostengono che tra gli aspetti nutrizionali della dieta onnivora c’è sicuramente il fatto di avere la possibilità di apportare con relativa facilità tutti i tipi di nutrienti di cui il nostro organismo ha bisogno. Ma il tutto deve essere ovviamente ben bilanciato! Come per ogni stile alimentare infatti, anche la dieta onnivora necessita di attenzione e di un perfetto bilanciamento tra tutti gli alimenti. Un consumo eccessivo di carne, ad esempio, alla lunga porta più svantaggi che vantaggi, in quanto potrebbe generare delle tossine altamente dannose per il nostro organismo – portando, in alcuni casi, a sviluppare addirittura tumori -. Ma qual è quindi il giusto bilanciamento degli alimenti a pranzo e a cena? Quando si parla di aspetti nutrizionali della dieta onnivora che possano portare a reali vantaggi per l’essere umano, gli esperti di nutrizione suggeriscono quasi sempre di affidarsi alla famosa dieta mediterranea. Si tratta di uno stile alimentare volto a introdurre alimenti con un criterio ben preciso: cinque porzioni al giorno di frutta e verdura, carboidrati non complessi, proteine (quindi anche quelle vegetali dei legumi), e bere molta acqua. Unica raccomandazione per la dieta onnivora (come anticipato all’inizio), è quella di limitare molto il consumo di carne, sia rossa che bianca. Queste dovrebbero rappresentare una percentuale decisamente minore all’interno del piano alimentare giornaliero. Un alto consumo di carne infatti, alla lunga potrebbe portare a malattie legate all’apparato cardiovascolare e in alcuni casi al diabete. In ogni caso, chiunque decida di adottare questo tipo di alimentazione, deve rivolgersi sempre ad un medico esperto in dietologia o nutrizione, in grado di spiegare al meglio tutti quelli che sono gli aspetti nutrizionali della dieta onnivora e comporre un piano alimentare quotidiano tagliato su misura del soggetto interessato senza andare in competizione con i propri aspetti salutare. Infine, non dimentichiamo mai che, qualunque sia lo stile alimentare che decidiamo di seguire, dobbiamo sempre svolgere attività fisica, anche blanda: la sedentarietà è il grande nemico della nostra salute!