Quando si acquista un’auto usata, è importante occuparsi di alcune procedure burocratiche. Se l’acquisto avviene presso una concessionaria, però, si potrà rendere il tutto più snello perché sarà il rivenditore a occuparsi di alcune pratiche.

Inoltre, prima di acquistare un’auto usata, oltre a scegliere con attenzione il modello e individuare la soluzione migliore per il proprio budget, è bene visionare i documenti e verificare che sia tutto in regola.

Per evitare spiacevoli sorprese, se si acquista un’auto usata da un privato, è preferibile farsi accompagnare da un meccanico di fiducia per avere una valutazione affidabile.

Certificato di proprietà: perché è importante vederlo

Prima di procedere con l’acquisto di un’auto usata è importane visionare il certificato di proprietà. Infatti, in questo documento sono riportate tutte le informazioni relative al veicolo, come il numero dei proprietari che hanno tenuto l’auto nei periodi recedenti e se ci sono eventuali ipoteche o fermi amministrativi. In quest’ultimo caso, comunque, è bene sapere che il veicolo può essere venduto, ma è inibita la sua circolazione.

Per vedere il certificato di proprietà, si può consultare il sito dell’ACI o recarsi nelle agenzie di pratiche automobilistiche chiedendo una visura della targa, una procedura che costa pochi euro. Inoltre, qui è possibile informarsi anche su come fare il passaggio di proprietà che sarà necessario dopo aver comprato l’auto usata.

Avere accesso a dati come quelli relativi alla targa e telaio dell’auto permette anche di verificare che non si tratti di un veicolo rubato: basta eseguire i controlli sul sito del Ministero dell’Interno.

Sul retro del libretto di circolazione, invece, è possibile visionare se la macchina è in regola con le revisioni e quando è stata effettuata l’ultima. Per questo, è necessario verificare la presenza di un talloncino adesivo relativo al collaudo più recente. Bisogna ricordare che per le macchine non immatricolate da poco la revisione deve essere effettuata ogni 2 anni.

Controlli visivi e prove su strada

Quando si acquista un’auto usata è bene effettuare dei controlli visivi per assicurarsi che la carrozzeria, gli interni e il motore siano in buono stato. Ovviamente, si tratta di dettagli che possono non essere semplici da valutare se non si è degli esperti.

Tuttavia, guardare con attenzione la carrozzeria permette di verificare che non ci siano graffi e urti, mentre l’accensione delle spie denota la presenza di alcuni malfunzionamenti. Se si tratta solo di piccoli difetti, però, che non infastidiscono o rendono la macchina meno performante o sicura, è possibile utilizzarli a proprio vantaggio per ottenere un prezzo più basso.

Prima di procedere con l’acquisto di un’auto usata è assolutamente necessario mettersi al volante per una prova su strada, sia che si tratti di un privato, sia che si acquista presso una concessionaria.

Guidare l’auto, infatti, permette di verificare che non ci siano dei rumori o eventuali difetti e malfunzionamenti che magari non sono rilevabili quando l’auto è in sosta. Inoltre, si potrà valutare solo in questo modo se l’auto scelta è effettivamente in linea con il proprio stile di guida.