COLORAZIONE CAPELLI: COME SCEGLIERE QUELLA GIUSTA PER VOI

0

Quando si iniziano a vedere i primi capelli bianchi, l’utilizzo di uno shampoo colorante può essere un’ottima soluzione per intervenire sullo shock iniziale nei primi segni del tempo. Scegliere uno shampoo colorante è diverso da una tintura vera e propria e la differenza sta nella tipologia di trattamento per i capelli, che non è permanente ma durerà qualche lavaggio.

Ma come si usa lo shampoo colorante?

Se hai scelto di provare ad usare uno shampoo colorante uomo, senza recarti in un salone specializzato, dovrai tener conto di qualche piccolo accorgimento casalingo: parti dall’abbigliamento facendo attenzione ad  indossare indumenti vecchi, a cui non tieni particolarmente, per non rischiare di macchiare vestiti nuovi.

Apri la confezione e segui le istruzioni che solitamente sono indicate in modo esaustivo: stendi la soluzione sui capelli, tienilo in posa alcuni minuti e passa al risciacquo.

Il risultato della copertura e buona riuscita del trattamento colorante, sarà anche in base alla quantità di capelli bianchi presenti e da quanto agisce in profondità il prodotto. È consigliabile attendere almeno 48 ore prima di lavare di nuovo i capelli.

Lo shampoo colorante rilascia un’azione più blanda sul capello, perché non agisce in profondità rispetto alle colorazioni classiche. Per questo motivo è considerato un trammento più soft, ottimo per nascondere pochi capelli bianchi e i primi segni del tempo che avanza. È meno consigliato per chi al contrario, ha una presenza importante di capelli bianchi che vuole coprire.

Lo shampoo colorante ha una durata minore nel tempo rispetto ad una tinta vera e propria e dipende dal brand e dalla tonalità: la resa, in media, si ha tra gli 8 e 10 lavaggi. Trascorso questo arco di tempo, si può scegliere di ripetere l’applicazione, di sperimentare una colorazione diversa, oppure di provare una differente tonalità.

Scegliere di colorare i capelli con uno shampoo colorante, può essere l’alternativa valida per provare a sperimentare anche una prima colorazione! Se ancora non vi sentite pronti per un cambio drastico, provare con uno shampoo colorante sarà una soluzione valida ed efficace per testare il nuovo look.

Inoltre, per chi ama i colori eccentrici e più trasgressivi, può considerare le possibilità di darsi un tono allegro nei colori arcobaleno, lavanda, rosa, blu, verde (chiaramente essendo gli shampoo coloranti senza ammoniaca, si potrà scegliere sempre una colorazione tono su tono).

In qualsiasi caso, lo shampoo colorante è un buon compromesso per chi ha i primi capelli bianchi e non è pronto ad accettarli.

CONDIVIDI
Articolo precedenteMetano: il futuro delle automobili