Gli itinerari on the road da svolgere nel Salento possono essere diversi e comprendono tappe ricche di scenari meravigliosi e di storia, ma anche di tradizioni e di cultura. I percorsi potranno variare a seconda del numero di giorni che si hanno a disposizione per visitare le varie mete, ma anche in base ai propri interessi. Ci sono tuttavia delle località che meritano assolutamente di essere viste.

Dalla moto all’auto: ecco degli itinerari magnifici da visitare on the road nel Salento

Per visitare il Salento si possono seguire diversi itinerari, soprattutto se si è scelto di vedere questo territorio pugliese on the road, a bordo di una moto oppure girando con un’auto. Un percorso che si può indicare è quello che prevede prima di tutto una visita ai famosi trulli pugliesi, in particolare quelli di Alberobello. Si deve considerare che solo nella zona Rione Monti sono presenti addirittura migliaia di costruzioni di questo tipo. Tra l’altro non si può non visitare poi Grottaglie, molto nota per la produzione di ceramiche particolarissime e pregiate, ma non solo.

A tutto ciò, infatti, si dovrà aggiungere una visita a Ostuni, località molto bella per i suoi colori chiari, ma anche per le viuzze ricche di negozietti e di storia, arte e cultura.

Fondamentale anche Lecce, soprattutto la sua parte vecchia, dove si possono vedere Piazza di Sant’Oronzo e Piazza del Duomo.

Non si deve dimenticare poi che è possibile organizzare il proprio soggiorno in cui si ammira sia una parte del territorio on the road, sia stando più giorni in una singola località, prenotando una casa vacanze o altra struttura ricettiva. Per questa seconda opzione è bene affidarsi a realtà turistiche territoriali, ben radicate sul territorio come  Lupiae vacanze. Certamente, per gli amanti dei viaggi da svolgere totalmente tramite moto e/o auto, potrà essere più divertente organizzare il tutto in modo che si possa girare ogni posto con un veicolo.

Oltre all’itinerario indicato poi è possibile anche indicarne un altro, sempre ricco di tappe meravigliose da non perdere.

Un altro possibile itinerario

Il percorso per visitare le terre del Salento ovviamente potrà variare in base ai giorni che si hanno a disposizione, nonché anche ai propri interessi. L’ideale sarebbe visitare anche Otranto, soprattutto i suoi due laghi Alimini Grande e Alimini Piccolo, dove è possibile anche svolgere escursioni meravigliose, immergendosi completamente nella natura. Da qui si può poi passare a vedere il Castelo di Otranto e il suo centro storico, ma non solo. Non si dovrebbe perdere infatti una visita al famoso litorale pugliese, in particolare a quello di Torre Colimena, ma anche a quelli di Leporano e Campomarino. A tutto questo poi si dovrebbe aggiungere una visita a Gallipoli, per vedere le sue viuzze e la sua parte vecchia. Da qui si può giungere nella zona chiamata “Le Maldive d’Italia” o anche “Le Maldive del Salento”, nei pressi di Punta Prosciutto. Meritano poi di essere visitati anche i territori pugliesi di Brindisi e Taranto, ricchi di attrazioni importanti dal punto di vista storico e artistico. Come si è visto, i possibili itinerari da svolgere per ammirare il Salento sono davvero tanti, anche perché questo luogo è composto da innumerevoli bellezze.